chiese monumentali
 indietro
 
 
certosa di san martino 
largo san martino n.5

telefono: 081/5781769
ingresso (indicativo): euro 4.91 (tariffa intera) - euro 4.13 (tariffa ridotta)
orario:  09-14.00
09-13.00 (festivo)
chiuso il lunedì

I lavori di questo edificio, tra i maggiori monumenti di Napoli, iniziarono nel 1325 con Carlo d'Angiò e furono ultimati nel 1368, con la regina Giovanna I d'Angiò. Tra il Cinquecento e il Settecento fu oggetto di numerosi lavori, soprattutto per quanto riguarda le decorazioni, sicché costituisce un riferimento sia dell'Itinerario Medioevale e sia di quello Barocco. L'impianto generale è di chiara ispirazione Angioina, così come è Gotica la navata centrale della chiesa. Dal piazzale antistante la chiesa si può ammirare un eccezionale panorama di Napoli nel quale si distingue nettamente il grande rettilineo di Spaccanapoli. Tra gli ambienti si segnalano la Chiesetta delle Donne, il Refettorio, il Chiostro dei Procuratori, il Chiostro Grande, il Giardino e il cimiterino dei monaci.
 
 
   
  eventi musicali
   
 
Azienda Autonoma di Soggiorno Cura e Turismo di Napoli  tutti i diritti riservati
design & engineering